Prima guerra mondiale: l'importanza delle cartoline

Pubblicato : 04/11/2018 11:18:41
Categorie : Cartophilie - cartolina

Cifre che parlano di essi stessi

Secondo la località centenaire.org, “4 a 5 miliardi di cartoline sono stati prodotti ed inviati in Francia durante la durata del conflitto„. Occorre aggiungere a ciò di altre decine di miliardi di carte che provengono e che circolano in tutti i paesi implicati. Dal luglio 1914 al dicembre 1914, si conta uno milione e mezzo di cartoline trasportate al giorno. Da sola, la biblioteca di documentazione internazionale contemporanea (BDIC) di Nanterre ne ripara quasi 65.000.

Carte humoristique

La cartolina, un mezzo di comunicazione popolare

Durante la prima guerra mondiale, le cartoline riempiono innanzitutto il loro ruolo primo: la corrispondenza. Secondo la proiezione della guerra, il numero di cartoline inviate non cessa del resto di aumentare: oltre a ricevere a notizie e prove di vita, le famiglie prendono conoscenza della vita al fronte e del quotidiano dei soldati. Le carte erano del resto fornite gratuitamente ai soldati ed alle famiglie grazie alla franchigia militare, cosa che permetteva di conservare un legame tra il fronte e la parte posteriore.

Notre canon de 75 en action

La cartolina, un mezzo per trasportare idee

Le cartoline della prima guerra mondiale sono anche attrezzi di propaganda. È il caso delle carte satiriche: disegnate, rappresentano caricature, a volte molto violente, del nemico. All'inizio della guerra, queste carte riflettono del resto l'euforia e l'ottimismo ambientale secondo il quale la guerra non durerà. Le illustrazioni non esitano dunque a girare il nemico in scherno.

Si trovano anche le carte “di immaginazione-patriottico„. Sono generalmente fotografie prese in studio e che mettono in scena uomini, donne o bambini. La speranza è omnipresente in queste carte che, secondo la località centenaire.org, sono molto edulcorate. Alcuni esempi di messaggi evocatori: “Monta, mostra il barometro della vittoria! „, “l'angelo della vittoria„, “che il mio papà ritorni presto vincitore, lo desidero di tutto il mio piccolo cuore„, ecc.

L'Alsace libérée

La cartolina, un mezzo per vedere una parte della guerra

Le illustrazioni sulle cartoline sono apparse verso il 1900. Oltre a permettere alla corrispondenza e trasportare immagini patriottiche, la cartolina è dunque anche un mezzo per documentare la guerra ed il conflitto. Le carte-vista mettono in scena soldati a riposo, rovine, accampamenti d'infanteria, truppe rilevate, ecc. le scene di combattimento diventano molto rare da 1915.

Una volta il conflitto terminato, le cartoline diventano prove e memorie, scritti o visualizzatori della prima guerra mondiale, e ciò benché gli scritti andassero soltanto di rado nel senso delle illustrazioni!

Posts correlati

Condividi questo contenuto

Aggiungi un commento

 (con http://)